Cgil racconta storia di 2 donne, ‘condizioni preoccupanti’