Sono 5 miliardi le persone esposte, tra danni malattie cardiache