Pubblicati dall’Ispettorato nazionale del lavoro con la circolare n.2 del 7 aprile 2022 dei chiarimenti sulla formazione di base e trasversale in apprendistato e sulla formazione a distanza.

Erogazione della formazione di base e trasversale in FAD. La circolare affronta in particolare la possibilità, in caso di formazione erogata da organismi accreditati e finanziata dalle aziende, di ricorrere alla formazione a distanza in modalità asincrona.

L’Inl acquisito il parere del Ministero del Lavoro n. 3337 del 6 aprile 2022, indica come riferimenti per l’argomento in questione l’art. 44 del D.Lgs. n. 81/2015 e le linee guida della Conferenza Stato Regioni del 20 febbraio 2014 che rimettono la formazione alla normativa regionale e in assenza di questa ritiene applicabili gli Accordi Stato – Regioni 2011 sulla formazione sicurezza lavoro. Concludendo che:

  • per la componente formativa di base e trasversale, ricorrere alla modalità di formazione e-learning, laddove per “e-learning” si intende una specifica ed evoluta forma di FAD consistente in un modello di formazione in remoto caratterizzato da forme di interattività a distanza tra i discenti e i docenti e/o gli e-tutor e/o altri discenti, in modalità sincrona“.

FONTE: QUOTIDIANO SICUREZZA

L’articolo Apprendistato, formazione di base e trasversale in Fad, circolare Inl proviene da Quotidiano Sicurezza.