Presidente, ‘condanna assoluta senza se e senza ma’