La continua diffusione di focolai esistenti di poliomielite così come l’emergere di nuovi focolai di cVDPV2 (Virus Poliomielitico di tipo 2 vaccino derivato) indicano gravi lacune nelle coperture vaccinali di routine contro la poliomielite, molte delle quali determinate dalla pandemia COVID-19 in corso.
Nella riunione del febbraio 2021, il Comitato di Emergenza ai sensi del Regolamento Sanitario Internazionale (2005) sulla diffusione internazionale del Poliovirus ha espresso preoccupazione per la continua e rapida diffusione del cVDPV2. In particolare, il Comitato di Emergenza sottolinea che in virtù dell’elevato rischio di diffusione internazionale del cVDPV2 è necessario adottare nel breve periodo strategie di vaccinazione di massa in modo da: ripristinare gli adeguati valori di copertura vaccinale, rafforzare la sorveglianza dei casi di AFP e pianificare le attività di sorveglianza ambientale al fine di individuare rapidamente qualsiasi nuova importazione di virus e facilitare una rapida risposta atta alla riduzione di questo rischio.