Tasso di positività cala al 2%, invariate terapie intensive