E chi si riammala è protetto da malattia grave, studio italiano