Le condizioni di siccità che stanno interessando l’Italia – e parte dell’Europa – sono oggetto di analisi qualitativa da parte del programma europeo Copernicus, attraverso il confronto della situazione attuale con quella degli anni passati, rilevate dai satelliti Sentinel. Come utilizzare queste immagini satellitari per derivare quantitativamente informazioni utili al monitoraggio degli effetti della siccità? Questo rientra tra gli oggetti di un apposito filone di ricerca di ISPRA, che ha permesso lo sviluppo di strumenti innovativi di monitoraggio satellitare utili per la caratterizzazione idromorfologica dei corsi d’acqua e, nel caso specifico, per la valutazione delle gravi condizioni di siccità presenti attualmente in Italia.