Pubblicata prima linea guida, ‘benefici per tutti i pazienti’