La sentenza Cass. Pen., Sez. III, 1° settembre 2021, n. 32604, si sofferma su una questione non molto approfondita nel panorama giurisprudenziale di legittimità, l’individuazione del reato applicabile nel caso in cui si inseriscano nel FIR (formulario di identificazione dei rifiuti), dati non rispondenti al vero.