La conferma da uno studio Usa sugli operatori sanitari