Pubblicate da Inps con circolare n.6 del 19 gennaio 2023 indicazioni sull’utilizzo del Libretto di Famiglia e del Contratto di prestazione occasionale in riferimento alle modifiche introdotte dalla Legge di Bilancio 2023.

Le novità previste dagli articolo1, commi 342 e 343, della legge 29 dicembre 2022, n. 197 e che sono in vigore dal 1° gennaio 2023 riguardano l’estensione a 10mila euro dell’importo concesso al singolo utilizzatore nell’anno civile, sia per Libretto Famiglia e che per il Contratto di prestazione occasionale.

Quindi l’estensione dell’uso del Contratto di prestazione occasionale anche a soggetti che abbiano fino a dieci lavoratori subordinati a tempo indeterminato, agli alberghi, alle discoteche e sale da ballo.

Il limite di 10mila euro viene inteso, sia nel caso di Libretto di Famiglia che di Contratto di prestazione occasionale, per singolo utilizzatore, quindi indipendentemente dal numero dei prestatori, completato da quello di 5mila euro per ogni prestatore e di converso di 2.500 euro di ogni prestatore verso lo stesso utilizzatore.

La nota Inps ricorda che dal 1° gennaio 2023 il Contratto di prestazione occasionale non ha applicazione in agricoltura.

FONTE: QUOTIDIANO SICUREZZA

L’articolo Inps, novità 2023 Libretto Famiglia e Contratto prestazione occasionale proviene da Quotidiano Sicurezza.