Posto in Aula solo per il secondo. C’è la doppia preferenza