Con il parere 19 luglio 2021, n. 1245/2021, l’Adunanza della Sezione I del Consiglio di Stato ha affermato che l’accertata presenza di un fenomeno di inquinamento acustico (anche se non coinvolgente l’intera collettività) risulta sufficiente a concretare l’eccezionale e urgente necessità di intervenire a tutela della salute pubblica con lo strumento previsto dall’art. 9, comma 1, legge n. 447/1995.