Con decreto del Ministero del Lavoro notificato il 13 giugno sono state definite le linee guida in materia di raccolta fondi degli Enti del Terzo Settore ai sensi dell’art. 7, comma 2, del Codice del Terzo settore.

Il documento delinea un quadro di massima, prassi per la raccolta fondi, è indirizzato a tutti gli Enti del Terzo Settore, senza distinzione di forma giuridica e dimensione, per la raccolta fondi verso un privato o pubblica. Il testo completo.

Riassume cosa si intende per Ets ai sensi dell’articolo 4, comma 1 del Codice, le finalità che devono essere perseguite, la funzione formale di raccolta fondi scandita dall’articolo 7 del Codice.

Gli Enti del Terzo settore, possono realizzare attività di raccolta fondi anche in forma organizzata e continuativa, anche mediante sollecitazione al pubblico o attraverso la cessione o erogazione di beni o servizi di modico valore, impiegando risorse proprie e di terzi, inclusi volontari e dipendenti, nel rispetto dei principi di verità, trasparenza e correttezza nei rapporti con i sostenitori e il pubblico, in conformità a linee guida adottate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, sentiti la Cabina di regia di cui all’articolo 97 e il Consiglio nazionale del Terzo settore”.

Ricorda le norme sulla privacy, gli obblighi in materia di pubblicità e trasparenza delle azioni e delle informazioni, i principi di comunicazione
eticamente responsabile, correttezza gestionale, trasparenza e verità. rendicontazione. “Si fa presente che ai sensi dell’articolo 13 del Codice, gli Ets sono tenuti a depositare il bilancio di esercizio presso il registro unico nazionale del Terzo Settore, salvo che essi non siano iscritti al registro delle imprese”.

Le tecniche di raccolta fondi per le quali vengono presentate le prassi sono:

  • “il Direct mail;
  • il Telemarketing;
  • il face-to-face;
  • il Direct response television;
  • eventi, anche di piazza;
  • il merchandising;
  • i salvadanai;
  • tramite imprese for profit;
  • attività di sostegno a distanza;
  • i lasciti testamentari;
  • numerazioni solidali;
  • donazioni online”.

In allegato lo Schema di rendiconto e relazione illustrativa e il Rendiconto della singola raccolta pubblica di fondi occasione redatto ai sensi dell’articolo 87, comma 6 e dell’articolo 79, comma 4, lettera a) del D.Lgs 3 agosto 2017 n.117.

FONTE: QUOTIDIANO SICUREZZA

L’articolo Linee guida raccolta fondi Enti Terzo Settore proviene da Quotidiano Sicurezza.