Inps con circolare n.94 del 2 agosto ha pubblicato una sintesi operativa del quadro normativo inerente green pass e accesso ai luoghi di lavoro pubblici e privati in vigore fino al 30 aprile 2022, per la gestione delle prestazioni previdenziali, malattia, maternità.

Obbligo della certificazione verde COVID-19 (c.d. green pass) sui luoghi di lavoro sino al 30 aprile 2022. Indicazioni operative sul trattamento economico e giuridico dei periodi di assenza ingiustificata o sospensione per i lavoratori dipendenti pubblici e privati. Effetti sulle prestazioni previdenziali ai lavoratori del settore privato aventi diritto alle tutele riconosciute dall’INPS.

Riporta indicazioni in merito alle assenze ingiustificate, la sospensione del rapporto di lavoro, effetti sulle prestazioni previdenziali.

Questo l’indice:

  • “Quadro normativo di riferimento;
  • Trattamento economico e giuridico dei periodi di assenza ingiustificata sino al 30 aprile 2022.
  • Riflessi sul trattamento pensionistico, previdenziale e assistenziale per i lavoratori dipendenti pubblici e privati;
  • Disciplina dell’assenza ingiustificata e sospensione del dipendente di datore di lavoro pubblico e privato sino al 30 aprile 2022;
  • Effetti sulle prestazioni previdenziali ai lavoratori del settore privato aventi diritto alle tutele INPS”.

FONTE: QUOTIDIANO SICUREZZA

L’articolo Normativa green pass lavoro, prestazioni previdenziali, circolare Inps proviene da Quotidiano Sicurezza.