All’Irccs Negrar, in aiuto ai pazienti piu’ fragili