Lo ha detto ieri il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando durante il Consiglio Ue sull’occupazione in corso a Lussemburgo