Sanità animale. Il Ministero della Salute informa sulla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del 12 settembre di tre decreti riguardanti la normativa sulla sicurezza di stabilimenti e operatori, commercio fauna esotica, prevenzione malattie trasmissibili. In attuazione del Regolamento (UE) 2016/429.

I tre decreti, tutti in vigore dal 27 settembre 2022 sono:

  • decreto legislativo n.134 del 5 agosto 2022 Disposizioni in materia di sistema di identificazione e registrazione degli operatori, degli stabilimenti e degli animali per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/429, ai sensi dell’articolo 14, comma 2, lettere a), b), g), h), i) e p), della legge 22 aprile 2021, n. 53. Si occupa di registrazione e operatori degli stabilimenti, Registro nazionale degli operatori e degli stabilimenti in BDN, documentazione da conservare, norme per l’identificazione degli animali e degli eventi e tracciabilità, mezzi di identificazione dei bovini, equini, ovini e caprini, suini, cervidi e camelidi, fornitori , responsabili dei macelli e controlli dei veterinari, I&R per gli animali da compagnia, sanzioni. Entro 45 giorni disposta la pubblicazione di un manuale operativo sulla gestione gestione del sistema I&. Entro dodici mesi modalità erogazione dei programmi formativi su I&R.
  • Il decreto n.135 Disposizioni di attuazione del regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016 in materia di commercio, importazione, conservazione di animali della fauna selvatica ed esotica e formazione per operatori e professionisti degli animali, anche al fine di ridurre il rischio di focolai di zoonosi, nonche’ l’introduzione di norme penali volte a punire il commercio illegale di specie protette, ai sensi dell’articolo 14, comma 2, lettere a), b), n), o), p) e q), della legge 22 aprile 2021, n. 53. Si occupa di: divieti concernenti gli esemplari vivi di specie selvatiche ed esotiche ed i loro ibridi e specie pericolose, elenco delle specie di animali da compagnia, disposizioni per chi detiene specie esotiche e caratteristiche degli stabilimenti che possono ospitare tali animali, la formazione degli operatori e dei proprietari o detentori di animali selvatici ed esotici, vigilanza, sanzioni, associazioni ed enti per la cura degli animali.
  • Il decreto legislativo n.136 del 5 agosto Attuazione dell’articolo 14, comma 2, lettere a), b), e), f), h), i), l), n), o) e p), della legge 22 aprile 2021, n. 53 per adeguare e raccordare la normativa nazionale in materia di prevenzione e controllo delle malattie animali che sono trasmissibili agli animali o all’uomo, alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016. Autorità e Centro nazionale di lotta ed emergenza contro le malattie animali, notifica e comunicazione delle malattie, laboratori, obblighi degli operatori e dei professionisti degli animali (in decreto dopo 180 giorni misure di biosicurezza), sorveglianza degli operatori e visite di sanità animale, eradicazione delle malattie, Status di indenne da malattia, misure di controllo delle malattie, sanzioni.

FONTE: QUOTIDIANO SICUREZZA

L’articolo Sanità animale, in GU tre decreti di adeguamento al Regolamento 2016/429 proviene da Quotidiano Sicurezza.