L’autorità garante per la protezione dati personali del Lussemburgo ha affibbiato la più elevata sanzione mai registrata sino ad oggi per violazione di una disposizione del regolamento europeo. Ecco i fatti.