In 80 centri italiani. ‘Non si parla più solo di sopravvivenza’