A partire da settembre. Poi gli anziani over 80 e tra gennaio e febbraio 2022 gli operatori sanitari. Intanto l’Aifa ancora non ha fatto conoscere la sua decisione anche se l’orientamento sembra favorevole alla somministrazione