L’esportazione illecita di beni culturali è oggi, in Cina, messa sotto stretto controllo grazie all’intelligenza artificiale.