Il 5 novembre di ogni anno si celebra, su impulso delle Nazioni Unite che l’hanno istituita nel 2015, la giornata di sensibilizzazione e presa di coscienza sul rischio rappresentato dagli tsunami per i molti milioni di persone che, nel mondo, vivono in prossimità di mari e oceani. Si tratta di eventi naturali, per fortuna, piuttosto rari ma con impatti disastrosi per uomini e cose. Quest’anno lo Tsunami Awareness Day è focalizzato sull’obiettivo G del Quadro di riferimento di  Sendai che prevede una maggiore disponibilità di sistemi di allerta rapida, in caso di possibili calamità e un più facile accesso a tali sistemi informativi indispensabili per salvare vite umane.